Arti marziali in centro a Torino per il Capodanno Cinese 2015

Posted on febbraio 16, 2015

0



Arti marziali per il Capodanno Cinese_CronacaQui 10022015_Scacchi

Arti marziali per il Capodanno Cinese_CronacaQui10022015_Scacchi

Capodanno Cinese 2015. Festa per il centro di Torino tra draghi, leoni e arti marziali. (articolo sul quotidiano di Torino CronacaQui, 10 febbraio 2015)

Il centro di Torino per un giorno è diventato cinese, precisamente domenica scorsa in occasione del Chunjie, la Festa di Primavera, più noto come Capodanno Cinese. Un inno al ridestarsi della terra che diventa di nuovo fertile ma soprattutto momento di grande gioia, musiche, danze e spettacoli di arti marziali per vivere tutti assieme la celebrazione più importante della Cina. Secondo il sistema dei segni zodiacali cinesi, detti “rami” o animali, si è passati dall’anno del Cavallo a quello della Capra (il prossimo sarà della Scimmia). I festeggiamenti sono stati organizzati dall’Associazione Cinese ed Italo-Cinese di Torino con l’Associazione Secretaries’ Voice ed altre realtà provenienti anche da Milano, Genova e Pordenone. Dopo la presentazione dell’evento tenutasi al Mao, il vero spettacolo è iniziato verso le 14 con un corteo che, partito dalla piazzetta del Municipio, è proseguito per Via Garibaldi fino a piazza San Carlo, facendo sosta a Piazza Castello. Oltre alla classica danza dei leoni e al passaggio del dragone, tutta la popolazione ha potuto assistere a bellissime esibizioni di Taiji Quan e di Gong Fu (Kung fu) accompagnate dal ritmo dei suonatori di tamburi. A Piazza Castello i praticanti di Taiji delle associazioni torinesi Asd Il Tempio del Tai Chi, Asd Ligorio Academy e Asd Mantis hanno eseguito la forma lunga di spada Wudang detta “degli otto maestri”. Giunti in Piazza San Carlo, uno degli spazi più ampi e caratteristici della città, i maestri Alessandro D’Oria (responsabile Taiji dell’Asi Piemonte, ente di promozione del Coni), Tony Ligorio, Rosalba Maria Begalla e Alex Recchia si sono esibiti nella forma Laojia (antica intelaiatura) dello stile Chen del Taiji, mostrando anche sequenze del Bagua e dello Xingyi, gli altri due stili “interni” delle arti marziali cinesi oltre al Taiji. Cultura e tradizione della Cina (Zhongguó) hanno trovato luogo nella capitale sabauda, in uno splendido contrasto di movenze orientali e architetture storiche nostrane.

Mauro Scacchi

72

16

Alcune foto dell’evento scattate dall’amico Enzo Piluso (tranne quella con le spade, reperita sul Web).

Il tipo blu vestito, con il palmo rivolto verso il fotografo, è il sottoscritto.

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)