In “Questione di dettagli”, il male di Colin diventa una fiaba moderna

Posted on settembre 15, 2013

0



Questione di dettagli_CronacaQui 12092013_Scacchi

Questione di dettagli_CronacaQui12092013_Scacchi

 

Questione di dettagli (Ashley Edward Miller e Zack Stentz; Corbaccio, Milano 2013; pp. 224, € 14,90), recensione su Torino CronacaQui, 12 settembre 2013

“Questione di dettagli” (Corbaccio, 2013) è un romanzo scritto da Ashley Miller e Zack Stentz ed il suo punto di forza sta nel protagonista, il quattordicenne Colin Fischer affetto dalla Sindrome di Asperger. I due autori sono sceneggiatori e produttori di molti film e serie televisive di successo come “Thor”, “X-Men L’inizio”, “Terminator ‒ The Sarah Connor Chronicles” e “Fringe”; fanno parte del gruppo che sta lavorando al terzo episodio di Star Trek e hanno scritto una sceneggiatura per il remake di “Starship Troopers”, tratto dal romanzo “Fanteria dello spazio” di Heinlein. In mezzo a tanta fantascienza spunta, del tutto inaspettato, proprio “Questione di dettagli”, una fiaba dei nostri giorni che arriva dritta all’anima. Colin è un asso in matematica, è razionale e non sembra distinguere il serio dal faceto dando ad ogni avvenimento la massima importanza. La sindrome che lo caratterizza, simile all’autismo, lo porta ad avere fissazioni e necessità fonti di derisione altrui e di emarginazione sociale. Colin, però, è uno tosto. Scrive ogni dettaglio di ciò che vede sul suo blocco e lo commenta attraverso riflessioni scientifiche e deduzioni logiche. Disegna le espressioni facciali delle persone che incontra ricavandone una descrizione psicologica utile per riconoscere i diversi stati d’animo. Non sopporta il blu, odia il chiasso, non tollera il contatto fisico e ama saltare sulla sua pedana elastica per schiarirsi le idee. Colin ha un nemico, Wayne Connelly, un ragazzone violento che si diletta a ficcargli la testa nel water. Eppure, quando Wayne viene accusato di aver portato a scuola una pistola Colin si convince della sua innocenza e si batte per dimostrarla. Nascerà così un’improbabile amicizia e Colin imparerà a distinguere l’ira dalla malvagità, mentre nel suo cuore si farà spazio la comprensiva e intelligente Melissa Greer. Dal sapore agrodolce si legge velocemente, è divertente e al tempo stesso delicato e profondo. Una bella ventata d’aria fresca.

Mauro Scacchi

Questione di dettagli_CopertinaMiller e Stentz_1

Copertina ed autori

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)