“Il giorno rubato” e la spirale d’incubo

Posted on giugno 22, 2013

0



Il giorno rubato_CronacaQui 20062013_SCACCHI Mauro

Il giorno rubato (Marco de Franchi; La Lepre Edizioni, Roma 2013; pp. 336, € 16), recensione su CronacaQui, 20 giugno 2013

In Italia pochi scrittori hanno saputo prendere il testimone del filone narrativo horror inaugurato da Poe e quindi seguito da Lovecraft: Marco de Franchi è certamente tra questi. Classe ’62, ha pubblicato negli anni numerosi racconti. Soggettista e sceneggiatore di fumetti per “Lanciostory” e “Skorpio”, nel 2008 ha scritto il noir “La carne e il sangue” per Barbera Editore.

La consacrazione a maestro dell’horror gli giunge con “Il giorno rubato” (La Lepre Edizioni, Roma 2013), inserito nella collana Fantastico Italiano diretta da Luigi De Pascalis. Un libro che si distingue per la forza trascinante con la quale conduce il lettore lungo una spirale d’incubo, al termine della quale si dischiude uno scenario pauroso in grado d’annullare le convinzioni e le convenzioni su cui poggia la nostra cultura.

Valerio Malerba, il protagonista, è un ricercatore del soprannaturale, un novello Peter Kolosimo. I suoi libri sono best sellers e la sua vita sembra scorrere lineare finché non s’imbatte in una scoperta sensazionale: il 13 marzo 2007 non è mai esistito. Neanche i più avanzati motori di ricerca riportano eventi accaduti in tale data, con una sola eccezione: un video terrificante che mostra un mondo grigio ed esseri neri che paiono vomitati da qualche buia regione del cosmo. Un’indagine che dovrebbe essere condotta con razionalità si tramuta presto in un perenne stato onirico, in cui passato e futuro si confondono e dove delle creature potentissime sono responsabili della sparizione non solo d’intere giornate ma pure di molte persone, di cui prendono il posto simulandone l’aspetto.

Esse sono Mater Matuta, dal nome di un antico e terribile culto romano, un collettivo di energie che si diverte a giocare con l’umanità. I morti parlano al telefono e nel vasto ipogeo della Capitale le ombre, simili a lovecraftiani magri notturni, banchetteranno. Valerio dovrà attingere a tutte le sue conoscenze ed al suo animus per non perdere sé stesso, portando luce nell’oscurità.

Mauro Scacchi

Il giorno rubato_CopertinaMarco de Franchi 2

Copertina libro e foto autore

0564A_ 005Mater Matuta

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)