“Milioni di farfalle”. Un viaggio ai confini del Paradiso.

Posted on aprile 5, 2013

0



Milioni di farfalle_CronacaQui 04042013_SCACCHI

 

Milioni di farfalle_CronacaQui04042013_SCACCHI

Milioni di farfalle (Eben Alexander; Mondadori, Milano 2013; pp. 204, € 16), recensione sul quotidiano CronacaQui, 4 Aprile 2013

Eben Alexander, classe ‘53, è un neurochirurgo cerebrovascolare statunitense. Ha contribuito allo sviluppo di procedure operatorie avanzate e presentato le sue ricerche in circa duecento convegni. La sua occupazione è comprendere e curare i mali del cervello. Per quindici anni ha insegnato alla Harvard Medical School di Boston. Eben è uno scienziato e come tale ha sempre ritenuto che la coscienza abbia origine a livello neuronale e sinaptico. Se il cervello si spegne, si muore. Era questa, almeno, la sua convinzione fino al novembre 2008. Quel che gli accadde, e che gli cambiò radicalmente la vita, lo racconta nel libro “Milioni di farfalle” (Mondadori, 2013), titolo che differisce dall’originale “Proof of Heaven” (Prova del Paradiso).

Vittima di una rara forma di meningite batterica, Eben cadde in coma per sette giorni. La sua neocorteccia, la parte del cervello che presiede alle più importanti funzioni umane (memoria, logica, linguaggio, emozioni e percezioni sensoriali) era disattivata. In questo stato nessuna esperienza mentale è possibile. Invece, Eben ebbe una Nde (Near death experience), o esperienza di pre-morte. Si ritrovò a volare sopra nuvole colorate, udire cori angelici, incontrare entità superiori. Mentre il suo corpo era in coma comunicò senza parole con esseri luminosi, sperimentando modelli emozionali difficilmente descrivibili. Quando si risvegliò, illeso, iniziò a rielaborare quanto vissuto per rivelare al mondo la sua scoperta: il Paradiso esiste, è realtà e lui c’era stato. “Milioni di farfalle” deve indubbiamente la sua notorietà all’autore, un rappresentante di quella scienza che dovrebbe spiegare ogni fenomeno ma che, con tutta evidenza, ha dei limiti per ora invalicabili. Da abbinare a quest’opera si consiglia un testo che discute gli stati alterati di coscienza da un punto di vista squisitamente scientifico, benché scevro da pregiudizi: “Neuropsicologia dell’esperienza religiosa” (Astrolabio, 2010), scritto dal neuropsichiatra Franco Fabbro.

Mauro Scacchi

Milioni di farfalle_CopertinaEben Alexander ok

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)