“Però un paese ci vuole”. Ritorno al passato tra ricordi e segreti.

Posted on dicembre 7, 2012

0



Però un paese ci vuole_CronacaQui 06122012_Scacchi

 

Però un paese ci vuole (La Lepre Edizioni, Roma 2012; pp. 400; € 18), recensito su CronacaQui, 6 dicembre 2012

“Però un paese ci vuole” (La Lepre Edizioni, Roma 2012) è il romanzo di esordio di Giovanna Grignaffini, autrice nata nel 1949, già docente di Storia e Teoria del Cinema presso il DAMS di Bologna e On.le della Camera dei Deputati dal 1994 al 2006. Questa è una “storia di nebbie e contentezza”, come recita il sottotitolo: nebbia intesa come indefinitezza dei ricordi che vengono riportati alla memoria da Francesca, la protagonista, ma anche come nebbia fisica che domina l’inverno di Fontanellato, paesino in provincia di Parma in cui la storia è ambientata. La memoria, non priva di angoli malinconici, contiene sempre momenti gioiosi cui andrebbe dato maggior peso, sì da portare nel presente tutti i possibili sorrisi del passato. Francesca lascia il suo paese alla fine degli anni Sessanta, appena ventenne, per andare a studiare a Bologna, e ci ritorna dopo vent’anni per fare i conti con la sua giovinezza e con le vecchie compagnie che assieme a lei l’hanno vissuta. Intraprende quindi un viaggio a ritroso nel tempo, quello della sua adolescenza scandito dalle canzoni dei Beatles, dei Nomadi e di Caterina Caselli; anni difficili di lotte studentesche, di ideologie che lasciano ancora il segno nel decennio successivo, di voglia di andar via da quel piccolo paese che non dà prospettive. Bisogna andarsene, «però un paese ci vuole» afferma Carlo, uno dei personaggi: se è vero che si deve lasciare tutto per cercare nuove sfide, serve però mantenere vivo un punto di riferimento cui tornare, cui aggrapparsi. Francesca torna perché Fontanellato ha su di lei un ascendente fortissimo, ma anche per tentare di scoprire un mistero che la assilla: chi le spedisce ogni settimana buste gialle tutte vuote? La risposta è proprio nei luoghi che l’hanno vista crescere? Dovrà affrontare un mondo dove tutto sembra cristallizzato, amici da cui ci si è divisi, dolori imprevisti che straziano il cuore. Scritto con linguaggio elegante, questo romanzo parla direttamente ai nostri sensi più segreti.

Mauro Scacchi

Però un paese ci vuole_Copertina 1Giovanna Grignaffini

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)