I grandi nomi (inventati) della letteratura. L'”Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0″.

Posted on luglio 5, 2012

0



Enciclopedia degli scrittori inesistenti (su CronacaQui del 5 luglio 2012)

Enciclopedia degli scrittori inesistenti_CronacaQui 05072012_SCACCHI Mauro

Sono moltissimi gli scrittori famosi, ancora di più quelli meno noti al grande pubblico se è vero che, come ricorda Jesús Marchamalo, solo negli ultimi cinquant’anni sono stati pubblicati nel mondo oltre 36milioni di libri. Le correnti letterarie, filosofiche e, in generale, di pensiero relative ad ogni disciplina umana sono, allo stesso modo, tantissime. Di fronte a tanta cultura ignota o ignorata, erudizione perduta tra gli scaffali del tempo, di fronte a tale babele di conoscenza, si contrappone un’opera ambiziosa, originale, raffinata e divertente: l’“Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0” (Homo Scrivens, 2012), a cura di Giancarlo Marino e Aldo Putignano. Quante volte, nei libri, si leggono citazioni prese da autori di cui non si sa nulla? Che siano esistiti o meno, essi divengono veri solo perché presentati come tali. Ebbene, la compagnia di scrittura Homo Scrivens, sorta nel 2002 ed ora anche casa editrice, ha realizzato «una gigantesca opera d’immaginazione collettiva» che, in cinquecento schede, racconta la vita e le opere di scrittori mai esistiti, ma non per questo meno credibili e reali. Circa duecento autori (questi sì, esistenti) hanno contribuito al gargantuesco sforzo immaginifico. Tra il serio e il faceto, scorrendo le pagine dell’”Enciclopedia” (la cui prima edizione risale al 2009, per Boopen LED), si leggono le biografie di grandi nomi (inventati) della letteratura mondiale, dietro ai quali si cela la penna di narratori, saggisti e poeti viventi. Cercare gli autori veri leggendo le storie di quelli inventati è un gioco intellettualmente stimolante. Tranquillo Immobili, fondatore della corrente politico-filosofica del Benaltrismo, chi mai sarà? E Ventosino de Turribus, latifondista squattrinato che scrisse “Le nuvole nel pozzo”? L’“Enciclopedia” conduce inoltre alla scoperta d’impensabili (finora) case editrici, fiere del libro e figure retoriche. Una pazza opera, questa, che ha vinto non a caso il prestigioso premio “Anonimo da Nowhere”.

Mauro Scacchi

 

Annunci
Posted in: CRONACAQUI (TO)